PIACERE, IO SONO SIMONA

Sono psicologa, psicoterapetuta e consulente giuridica
MI CONSIDERO

Una persona come te

Sono nata nel 1975 sulle rive del lago d’Iseo e sono cresciuta in Franciacorta.
Nella mia vita ho viaggiato molto, entrando in contatto con diverse realtà e diverse culture. Amo moltissimo l’arte, l’architettura ed il teatro.

Barcellona è una delle città che più mi ha rapita ed emozionata. Al di là dello stile di vita tipico delle città spagnole, al di là della movida, a Barcellona ho avuto modo di entrare in contatto con tutta la potenza dello stile di Gaudi, artista che con le sue forme mi ha sfiorato l’anima.
Lì ho anche percorso i luoghi magici e misteriosi dei racconti di Carlos Ruiz Zafòn.

Tra gli artisti che apprezzo moltissimo c’è Mirò, guarda caso nato a Barcellona. L’arte di Mirò è colorata e fantastica, fatta di simboli, di astrazione e di fantasia del colore. Il simbolo nei quadri di Mirò, rappresenta una realtà che non esiste più e che viene ridotta all’essenziale attraverso ghirigori, stelle, occhi, donne, uccelli e la meraviglia della notte.

Lavoro come un giardiniere o come un vignaiolo. Le cose maturano lentamente.
Il mio vocabolario di forme, ad esempio, non l’ho scoperto in un sol colpo. Si è formato quasi mio malgrado.
Le cose seguono il loro corso naturale. Crescono, maturano.
Bisogna fare innesti. Bisogna irrigare, come si fa con l’insalata.
Maturano nel mio spirito.

Joan Mirò

HO SCOPERTO CHE

La felicità sta nelle cose semplici

Amo moltissimo stare a contatto con la natura, fare camminate solitarie lungo i sentieri in montagna.
Mi perdo nell’osservare i paesaggi, sentire il profumo dei boschi, lasciarmi affascinare dai torrenti o dai laghi alpini. Mi piace sentire la fatica quando il sentiero si fa ripido, sentire che passo dopo passo ce la faccio e piano piano raggiungo la cima. Mi piace sentire i muscoli che si distendono quando ho raggiunto la meta, gli occhi che si riempiono di meraviglia di fronte al paesaggio.

Passo dopo passo.
Questo dico alle persone che vengono da me in terapia.
Passo dopo passo, si affronta e si supera tutto.
Questo è quello in cui credo profondamente.
Passo dopo passo,
con la giusta guida tutti raggiungono il loro traguardo.

Ho INCONTRATO

Persone su cui contare

Ho incontrato durante il mio percorso di crescita e formazione persone che sono state molto importanti per me, dalle quali ho imparato molto.
Parlo in primis dei miei genitori che hanno avuto molta pazienza con me e che mi hanno sempre sostenuta, permettendomi di fare tutte le esperienze che mi hanno permesso oggi di essere qui.
Parlo di mio zio Carlo, scomparso prematuramente, che mi ha passato la passione per la motocicletta e le passeggiate in montagna.
Parlo dei miei amici più cari, soprattutto delle persone con le quali ho condiviso la mia passione per il teatro, con i quali, nel nostro piccolo, ci siamo davvero divertiti a portare in scena opere importanti.

Parlo dei miei docenti del periodo universitario, persone molto disponibili che mi hanno permesso di amare davvero la psicologia, e di quelli dei quattro anni della specializzazione post-lauream. Tra loro ho avuto la fortuna di incontrare Gianni Liotti: mio mentore e mio maestro. Nei suoi insegnamenti ho messo le basi della psicoterapeuta che sono oggi. Purtroppo Gianni non è più con noi, il 9 Aprile del 2018 ci ha lasciati, creando un grandissimo vuoto in tutta la comunità scientifica.
Parlo dei miei colleghi, con i quali ho fondato il Centro Clinico Clarense, attivo dal 2011 a Chiari.
Voglio elencarli tutti, perché ogni giorno la loro presenza arricchisce le mie competenze e le intervisioni con loro sono sempre molto utili per trovare nuovi spunti. Parlo di Elena Germani, terapeuta ad indirizzo sistemico; di Cinzia Mamelli, sessuologa e terapeuta cognitivo-comportamentale; di Francesco Zanini, terapeuta ad indirizzo psicodinamico; di Daniela Biatta, logopedista, di Andrea Bianchetti, nutrizionista e di Gianluca Erba, psichiatra e psicoterapeuta ad indirizzo cognitivo-comportamentale.
Questa è la mia squadra e la mia famiglia a livello professionale. Siamo un team molto unito e desideroso di crescere insieme in un continuo aggiornamento. Famose sono le nostre cene, dove ci divertiamo sempre tanto insieme.

Parlo di Gaia Trombini e Sergio Monchieri, che mi hanno voluto con loro allo Studio Athena di Brescia, dove oltre all’attività di psicoterapeuta, svolgo la mia attività come consulente del Tribunale di Brescia. Con loro svolgo tutta la mia attività di psicologa giuridica, sia in ambito civile che penale. Non finirò mai di ringraziarli per la stima e la fiducia che ripongono in me.
Parlo di mia sorella, la persona di cui mi fido ciecamente e che so di poter trovare in qualsiasi momento della mia vita.
Parlo dei miei figli che mi costringono a tenere sempre i piedi ben piantati per terra: loro sono l’amore più grande che io abbia mai provato.
Parlo dell’incontro con il Buddhismo e con i miei maestri spirituali, Lama Gangchen e Lama Michel, che mi hanno permesso di guardare con occhi nuovi alla sofferenza degli altri e di approcciarmi al mondo con ancora maggiore amore e compassione.
Molte sarebbero ancora le persone da elencare, tra le quali ci sono i colleghi dell’attività giuridica dai quali ho appreso molto e che rappresentano un punto di riferimento importante, ma non voglio tediarti oltre. Così ti lascio con una domanda che spesso Lama Michel fa durante i suoi insegnamenti e che io riporto pari pari in terapia con le persone che si affidano a me:

“Chi vuoi essere?”

Per quello che mi riguarda la mia presentazione può finire qui: ho detto tutte le cose che ritenevo davvero importanti di me.
Il resto saranno una serie di titoli e attestati conseguiti durante la mia formazione professionale, che è in continuo e costante aggiornamento.

IL MIO PERCORSO

Amo quello che faccio, da sempre

Mi sono diplomata presso l’istituto tecnico femminile di Firenze in Dirigente di Comunità e da subito ho iniziato ad operare nel sociale.
Mi sono laureata in Psicologia Clinica e di Comunità presso l’Università degli Studi di Padova nel 2005. Successivamente ho deciso di fare la scuola di specializzazione in Psicoterapia scegliendo il Centro di Terapia Cognitiva di Como (accreditato MIUR), dove mi sono specializzata nel 2011.
Del Centro di Terapia Cognitiva mi hanno molto stimolata l’approccio legato alla teoria dell’attaccamento e l’approccio costruttivista, che utilizzo in psicoterapia, insieme all’EMDR e alla Mindfulness. Come li utilizzo? Scoprilo nella pagina di psicoterapia.

La teoria dell’attaccamento, con le sue solide basi, mi permette di cogliere aspetti importanti del modo in cui le persone (adulti e bambini) entrano in relazione tra loro. Nella pratica clinica, per il buon esito della psicoterapia è importante individuare i prototipi dell’attaccamento adulto che caratterizzano i pazienti perché ciò permette di armonizzare le dinamiche interpersonali e intrapsichiche che sottostanno ai modelli di attaccamento insicuri, e di fornire al paziente strumenti più adeguati per guardare al suo mondo interno e relazionarsi agli altri.

VUOI SAPERE ALTRO?

Clicca per leggere ancora su di me

Il praticantato nel sostegno psicologico e nella consulenza familiare

Negli anni che sono seguiti alla laurea in Psicologia Clinica, prima di iniziare la specialità, mi sono occupata di fornire sostegno psicologico ai pazienti oncologici dell’ospedale di Legnano (MI) attraverso incontri individuali con pazienti e parenti e incontri di gruppo per pazienti mastectomizzate e pazienti colonstomizzati. Sempre in quegli anni mi sono occupata di sostegno a persone affette da malattie croniche invalidanti e ai loro famigliari. In questo contesto ho effettuato ed effettuo tuttora visite a domicilio.

Nel 2008 ho collaborato con il CPS (centro psicosociale) di Legnano occupandomi di sostegno e consulenza psicologica. Erano ancora gli anni della specialità, nei quali, dopo aver conseguito la laurea si diventa psicoterapeuti. In questo contesto mi sono arricchita molto rispetto alla capacità di formulare diagnosi psicopatologiche, lavorare in equipe multidisciplinare e intrattenere relazioni con la rete territoriale per il benessere psicofisico degli utenti.
Sempre durante gli anni della specializzazione, nello specifico a partire dal 2008, ho partecipato ad un progetto di ricerca che si poneva l’obiettivo di valutare la paura di cadere nella popolazione anziana e di prevenire le cadute utilizzando la tecnica dell’imagery. Il progetto è nato da una partnership tra il Centro di Terapia Cognitiva di Como e l’Ospedale Beata Vergine di Mendrisio (Svizzera).
Il gruppo di ricerca era costituito da geriatri, psicoterapeuti e fisioterapisti che valutando l’aspetto cognitivo, psicologico e funzionale individuano le criticità motorie e psicologiche che incidono sull’andatura. Nello specifico la tecnica dell’imagery punta ad aumentare il senso di autoefficacia percepita durante la marcia andando a diminuire l’ansia e la paura legate alla possibilità di cadere. I dati raccolti finora sul nostro campione sembrano dimostrare che questa tecnica è efficace nel ridurre le cadute.

Nel 2009 mi sono occupata di sostegno e consulenza psicologica, di consulenza famigliare collaborando con diversi studi legali della zona, di interventi psico-educativi sulla sessualità e sulle dipendenze agli adolescenti.

L'esperienza nei Consultori di Palazzolo s/O e Pisogne

Gli anni del consultorio sono stati intensi, formativi e gratificanti. Mi hanno permesso di confrontarmi su diversi ambiti: dalla tutela minori alla terapia famigliare, dalle consulenze individuali con adolescenti e adulti alla formazione, dall’organizzazione del personale alla gestione dei contatti con la rete territoriale.

Dal 2010 a metà del 2011 sono stata responsabile dell’area psico-sociale del consultorio familiare “Il Faro” di Palazzolo s/O dove, oltre vedere pazienti con diverse psicopatologie, ho coordinato il personale e intrattenuto relazioni con gli enti esterni (scuole, altre strutture sanitarie, servizi sociali, comuni, ecc.). Successivamente mi è stato proposto di diventare responsabile di un consultorio che doveva ancora nascere, impresa nella quale mi sono cimentata volentieri, desiderosa di far parte di un progetto così importante.

Così da giugno 2011 a dicembre 2013 sono stata responsabile dell’area psico-sociale del consultorio familiare di Pisogne. È stata una sfida importante che mi ha permesso di far nascere e crescere una nuova realtà in un contesto complesso come quello della Valle Camonica. Nel corso di quegli anni ho costruito una rete di relazioni tra il consultorio e le diverse strutture presenti sul territorio, ho continuato a vedere pazienti e mi sono occupata di formazione.
Dal 2014, visto l’aumento degli impegni legati al Centro Clinico Clarense, al consultorio mi sono dedicata esclusivamente all’attività clinica ed alla formazione.
Ho lasciato definitivamente il consultorio nel marzo del 2015 quando gli impegni legati al mio ruolo di CTU (consulente tecnico d’ufficio) per il Tribunale Ordinario di Brescia sono aumentati a tal punto da obbligarmi a lasciar andare qualcosa.

L'incontro con Paolo Zani e la Psicologia Giuridica

Nel 2011 l’incontro con Paolo Zani, Giudice Onorario del Tribunale per i Minorenni di Brescia, ha aperto l’orizzonte della psicologia giuridica.
A quel tempo lavoravo già in consultorio dove trattavo casi legati alla tutela minori, il connubio è stato appassionante e mi ha portato ad iscrivermi al master in Psicologia Giuridica dell’Istituto di Psicologia Psicoanalitica di Brescia.

Nel 2012 ho conseguito l’attestato di Esperta in Psicologia Giuridica – ambito civile, nel 2017 quello in ambito penale. Sono diventata CTU per il Tribunale Ordinario e per il Tribunale dei Minorenni di Brescia, dove mi occupo dell’affidamento dei minori nelle cause di separazione e divorzio e di casi di adottabilità. Sono anche consulente del P.M. per la Procura della Repubblica di Brescia dove mi occupo di acquisire sommarie informazioni testimoniali e di idoneità a testimoniare nei casi di reati su minori.

Il Master in Disturbi dell’Apprendimento e del Comportamento in Età Evolutiva

Nel 2013 ho frequentato il master in Disturbi dell’Apprendimento e del Comportamento in Età Evolutiva, dando vita all’equipe per la valutazione e la diagnosi dei disturbi dell’apprendimento del Centro Clinico Clarense. L’equipe è autorizzata dall’ASL ad effettuare attività di prima certificazione diagnostica valida ai fini scolastici secondo quanto previsto dalla Legge 170/2010.
Ad oggi la mia equipe conta sette elementi (due psicologhe, quattro neuropsichiatre, una logopedista), in modo da poter soddisfare tutte le richieste che arrivano in modo tempestivo; il nostro punto di vanto è di garantire la valutazione entro un mese dalla richiesta.

La responsabilità di formare i tirocinanti ed il personale sanitario

Negli anni mi sono occupata, e mi occupo tutt’ora, anche di formazione del personale sanitario e dei volontari, e sono inoltre responsabile dei tirocinanti per l’area psicologia-psicoterapia. Nella formazione con gli operatori lavoriamo sul concetto di comunicazione, empatia, gestione dei conflitti, trattiamo il tema del lutto, l’approccio al paziente demente e molto altro. Con i volontari l’approccio parte dal fornire conoscenze di base sulla comunicazione, su come approcciarsi alle persone malate, sul sostegno alla sofferenza, sulla coesione del gruppo, la gestione dei conflitti ed altro ancora.
Durante la formazione, alle lezioni frontali preferisco la partecipazione attiva delle persone, perciò utilizzo tecniche quali il role-play, la discussione attiva, la riflessione di gruppo ed il lavoro a piccoli gruppi.

Essere tutor di tirocinio è un altro aspetto molto gratificante del mio lavoro: il Centro Clinico Clarense è accreditato per ospitare tirocinanti pre e post-lauream.

ORA VENIAMO AL PUNTO

Come posso esserti utile?

 

Dimmi di te

Dovrai solo fare il primo passo, e il resto verrà da sè.
Scrivimi via email: se vuoi puoi iniziare già a raccontarmi di te, dei tuoi problemi, del perchè stai cercando aiuto.

Conosciamoci

Fissiamo un appuntamento in studio: posso riceverti a Brescia o a Chiari, scegli tu.
Sono qui per te: farò il possibile per riuscire ad accoglierti in tempi rapidi.

Iniziamo!

Passo dopo passo si affronta e si supera qualsiasi cosa.
Stabiliamo un piano di azione.
Con le tue esigenze, con i tuoi tempi: i
ncamminiamoci insieme verso la versione migliore di te.

SONO QUI PER TE

Contattami ora

 

DOVE POSSIAMO VEDERCI

Il mio studio

BRESCIA

Via Diaz, 2/D

CHIARI

Via SS. Trinità, 12

CREMA

Via Castello, 12